Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Introduzione del regime sanzionatorio per violazione dell’obbligo di iscrizione all’A.I.R.E.

L’iscrizione all’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (A.I.R.E.) è effettuata a seguito di dichiarazione che l’interessato deve rendere all’Ufficio consolare competente per territorio entro 90 giorni dal trasferimento della residenza e comporta la contestuale cancellazione dall’Anagrafe della Popolazione Residente (A.P.R.) del Comune di provenienza.

La Legge n. 213 del 30/12/2023 (Legge di Bilancio) ha introdotto sanzioni amministrative pecuniarie per i cittadini italiani residenti all’estero che, avendo obblighi anagrafici, contravvengono alle disposizioni della Legge 24 dicembre 1954, n. 1228, della Legge 27 ottobre 1988, n. 470, e dei regolamenti di esecuzione delle predette leggi. L’Autorità competente all’accertamento e all’irrogazione della sanzione è il Comune nella cui anagrafe è iscritto il trasgressore.

Per maggiori informazioni sulle modalità di iscrizione all’AIRE, si prega di visitare la pagina dedicata del sito del Consolato Generale.