Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

REGOLE DI INGRESSO A HONG KONG

Data:

21/11/2022


REGOLE DI INGRESSO A HONG KONG

HONG KONG: COVID-19. Aggiornamento (21/11/2022)

PROCEDURE DI IMBARCO PER I PASSEGGERI IN ARRIVO DALL’ESTERO E DA TAIWAN

Si prega di monitorare il sito ufficiale predisposto dal Governo di Hong Kong disponibile al seguente link e la sezione “Frequently Asked Questions” disponibile al seguente link.

ATTENZIONE! A partire dal 26 settembre 2022, i viaggiatori in arrivo dall’estero residenti e non residenti ad Hong Kong non devono più sottoporsi a quarantena alberghiera obbligatoria.

Gli arrivi dall’estero seguono lo schema “0 + 3” in base al quale i viaggiatori devono rispettare 3 giorni di sorveglianza sanitaria presso la propria abitazione o presso altre sistemazioni individuate autonomamente. Durante il periodo di sorveglianza sanitaria i viaggiatori sono soggetti alle limitazioni del “Codice Giallo” della App “Leave Home Safe” (vedasi punti seguenti per maggiori dettagli).

A partire dal 26 settembre 2022 non è più richiesto il risultato negativo di un test molecolare (PCR) per imbarcarsi per Hong Kong. E' invece necessario caricare on-line il risultato negativo di un tampone antigenico rapido (RAT), effettuato nelle 24 ore precedenti la partenza per Hong Kong, nel Modulo “Health & Quarantine" (vedasi punto 3).

Inoltre, a partire dal 26 settembre 2022 i passeggeri residenti che non hanno completato il ciclo vaccinale possono fare ingresso a Hong Kong. Il requisito della vaccinazione resta valido per i non residenti a Hong Kong di età uguale o superiore ai 12 anni.

Per maggiori informazioni si prega di far riferimento al Comunicato del Governo reperibile al seguente link e al sito dedicato.

Di seguito maggiori dettagli sulle nuove disposizioni:

PRIMA DELLA PARTENZA

A partire dal 26 settembre 2022 la documentazione necessaria per l’imbarco è la seguente:

(1) NOTA BENE: SOLO PER I NON RESIDENTI. CERTIFICATO DI VACCINAZIONE CONTRO IL COVID-19.

I certificati relativi a vaccinazioni effettuate al di fuori di Hong Kong, per essere ammissibili, essi devono:

  • essere redatti integralmente in lingua inglese o cinese;
  • contenere il nome del passeggero così come presente nei documenti di viaggio;
  • essere rilasciati da istituzioni sanitarie riconosciute dalle autorità nazionali del paese in cui si è effettuata la vaccinazione;
  • riportare il nome della casa farmaceutica produttrice del vaccino e il numero delle dosi ricevute e la data di somministrazione dell’ultima dose ricevuta

Il Governo di Hong Kong riconosce la “Certificazione verde COVID-19, Certificazione di vaccinazione” (Green Pass europeo) rilasciata dall’Italia come valida ai fini dell’ingresso.

I viaggiatori non residenti che hanno effettuato le vaccinazioni al di fuori di Hong Kong, vengono riconosciuti come “vaccinati” se nei 14 giorni precedenti l’arrivo a Hong Kong hanno ricevuto il numero minimo di dosi di vaccino riconosciuto, così come indicato nella tabella reperibile a questo link.

Il requisito del completamento del ciclo vaccinale non è richiesto per i passeggeri in arrivo da Taiwan che nei 14 giorni precedenti l’arrivo a Hong Kong non hanno visitato nessun luogo al di fuori della Cina.

(2) RISULTATO NEGATIVO DI UN TAMPONE ANTIGENICO RAPIDO (RAT) DA EFFETTUARE ENTRO LE 24 ORE PRECEDENTI L’IMBARCO PER HONG KONG.

Il risultato negativo del tampone antigenico rapido (RAT) deve essere caricato on-line nel Modulo “Health & Quarantine” (vedasi punto seguente).

Il tampone rapido puo' essere effettuato in un centro specializzato o autonomamente dal passeggero con apposito kit.

Per essere considerato valido ai fini dell’ingresso, il RAT deve essere effettuato nelle 24 ore precedenti l’imbarco per Hong Kong. In caso di voli con scalo, i passeggeri devono quindi far riferimento all’orario di partenza del volo per Hong Kong (e non di quello dall’Italia). Il risultato del tampone puo' essere caricato on-line nel modulo “Health & Quarantine” anche successivamente all’imbarco dall’Italia, aggiornando la dichiarazione durante il viaggio e prima dell’imbarco per Hong Kong.

(3) CODICE QR GENERATO A COMPLETAMENTO DELLA COMPILAZIONE DEL MODULO “HEALTH & QUARANTINE” DA EFFETTUARE PRIMA DELL’IMBARCO.

Tutti i passeggeri prima della partenza devono compilare on-line il modulo “Health & Quarantine” disponibile al seguente link e caricare il certificato vaccinale (se non residenti) nella sezione dedicata, insieme alle altre informazioni richieste, tra cui anche il risultato negativo del test antigentico rapido (RAT) effettuato nelle 24 ore precedenti l’imbarco per Hong Kong. Completata correttamente la registrazione, viene generato un QR Code Verde (Green Health Declaration QR Code) che dovrà essere mostrato al check-in prima dell’imbarco (vedasi esempio).

 

ALL’ARRIVO IN AEROPORTO

I passeggeri in arrivo all’aeroporto internazionale di Hong Kong, dopo aver mostrato il Codice QR Verde ed effettuato i controlli, riceveranno un ordine di sorveglianza sanitaria e un “Provisional Vaccine Pass QR Code” che dovranno scannerizzare tramite l’App “Leave Home Safe”, scaricabile qui. L’App assegnerà un “Codice” (Blu se non si è soggetti a restrizioni; Giallo se soggetti a limitazioni di movimento; Rosso se soggetti a isolamento o altri casi come l’assenza di una o più dosi di vaccino).

A tutti i passeggeri in arrivo il personale sanitario locale effettuerà un tampone molecolare. I passeggeri potranno procedere con il recupero dei bagagli e lasciare l’aeroporto senza attendere il risultato del tampone.

 

ALL’ARRIVO A HONG KONG

I viaggiatori in arrivo dall’estero sono soggetti per i 3 giorni successivi all’arrivo a “Codice Giallo” che comporta una serie di restrizioni di movimento.

Il Codice Giallo impedisce:

  1. l’ingresso in tutti gli edifici e locali soggetti ad “active checking”* tramite il QR Code Verification Scanner dell’app Leave Home Safe, tra cui ristoranti, pub, bar, palestre, parrucchieri, saloni di bellezza;
  2. scuole, strutture sanitarie, case di cura per anziani e per disabili;
  3. altri luoghi o strutture indicati dal governo.

*Per maggiori dettagli sui luoghi soggetti ad “active checking” si rimanda alle seguenti pagine (link 1; link 2)

I passeggeri con Codice giallo possono condurre attività quotidiane a basso rischio come utilizzare i trasporti pubblici per andare a lavoro, entrare in supermercati e mercati.

Terminato il periodo di 3 giorni di sorveglianza sanitaria ai passeggeri viene automaticamente assegnato il “Codice Blu” sull’app Leave Home Safe che permette di muoversi senza restrizioni.

TAMPONI

Tutti i passeggeri in arrivo devono effettuare autonomamente un test antigenico rapido al giorno (RAT) fino al settimo (7) giorno successivo all’arrivo a Hong Kong e caricare la foto del risultato sul sito dedicato. I passeggeri dovranno anche sottoporsi ad un tampone molecolare il secondo (2) giorno dall’arrivo in una delle strutture pubbliche presenti in città o in un laboratorio riconosciuto dal governo, dopo aver ricevuto il risultato negativo di un tampone rapido.

In caso di positività, i viaggiatori devono seguire le indicazioni delle autorità sanitarie locali. È possibile che l’indicazione sia quella del trasferimento presso strutture sanitarie governative. Per maggiori informazioni si prega di visionare I seguenti link:

https://www.coronavirus.gov.hk/eng/tested-positive.html

https://www.coronavirus.gov.hk/pdf/tp_handbook.pdf

 

***

PASSEGGERI IN ARRIVO DALLA CINA CONTINENTALE E DA MACAO
A partire dal 26 settembre i passeggeri in arrivo dalla Cina continentale e da Macao (che non hanno viaggiato in luoghi al di fuori della Cina e di Taiwan nei 7 giorni precedenti l’arrivo a Hong Kong) non devono più sottoporsi a quarantena obbligatoria. Non è inoltre richiesto il risultato negativo di un test anti-CIVID per potersi imbarcare per Hong Kong.

Devono effettuare un test molecolare il secondo (2) giorno successivo all’arrivo a Hong Kong in una delle strutture pubbliche presenti in città o in un laboratorio riconosciuto dal governo.

I passeggeri in arrivo dalla Cina continentale e da Macao sono comunque soggetti a 3 giorni di sorveglianza sanitaria e alle restrizioni relative al Codice Giallo.

Per maggiori informazioni si prega di consultare il seguente link:

Government announces adjustments to quarantine arrangements for inbound persons.

Government rationalises testing arrangements for persons arriving from Mainland and Macao

 

***
TRANSITO AEROPORTUALE A HONG KONG
ATTENZIONE! I TRANSITI PER I PASSEGGERI IN ARRIVO DALL’ESTERO O DA SELEZIONATI PAESI POSSONO SUBIRE SOSPENSIONI ANCHE IMPROVVISE. PRIMA DI PARTIRE SI SUGGERISCE DI MONITORARE COSTANTEMENTE GLI AVVISI PUBBLICATI SUL SITO DELL’AEROPORTO DI HONG KONG ALLA VOCE “IMPORTANT NOTICE”.

A partire dalle ore 00.00 del 1° giugno 2022, non è più richiesto ai passeggeri in mero transito a Hong Kong il test PCR, effettuato entro le 48 ore.

Dal 1°agosto 2022 i passeggeri possono effettuare un transito presso l’Aeroporto internazionale di Hong Kong anche su voli operati da compagnie diverse. Si raccomanda di mettersi in contatto con le compagnie aeree prima della partenza.

Dal 15 agosto 2022 è consentito il transito ad Hong Kong dei passeggeri in arrivo dalla Cina continentale. Fino ad ulteriori comunicazioni, sono consentiti solamente transiti di passeggeri che abbiano effettuato presso l’aeroporto di partenza il check-in anche per il volo in transito a Hong Kong e per la destinazione finale. Ai passeggeri in transito non è consentita l’uscita dalla “Transit Area” dell’aeroporto.

Il transito da Hong Kong verso la Cina continentale o Macao non è consentito nei 3 giorni di sorveglianza sanitari con Codice giallo.

 


776