Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

REGOLE DI INGRESSO A HONG KONG

Data:

15/09/2021


REGOLE DI INGRESSO A HONG KONG

HONG KONG: COVID-19. Aggiornamento: 15/9/2021

PROCEDURE DI IMBARCO, TEST E QUARANTENA PER I PASSEGGERI IN ARRIVO DA TRE CATEROGIE DI RISCHIO PAESE

Tutti i passeggeri in arrivo a Hong Kong dall’estero dovranno:

  1. Presentare all’imbarco del volo per Hong Kong:
  • un certificato negativo (PCR), in lingua INGLESE o CINESE, emesso da laboratori riconosciuti dalle autorità nazionali del paese in cui viene effettuato il test. Il campione deve essere prelevato entro le 72 ore dall'orario previsto di partenza dell'aereo con cui si atterrera' ad Hong Kong. IMPORTANTE: Le autorità di Hong Kong accettano solo certificati rilasciati da laboratori certificati ISO15189 o riconosciuti dalle autorità sanitarie nazionali del Paese in cui si effettua il test. In Italia occorre pertanto prenotare il test scegliendo uno dei laboratori regionali riconosciuti dal Ministero della Salute italiano presenti sull’elenco, costantemente aggiornato, reperibile al seguente sito web. Potranno essere utilizzati anche gli elenchi dei laboratori regionali ufficialmente accreditati per i test molecolari covid-19, da consultare presso il sito web della propria Regione. Si raccomanda di effettuare la ricerca con anticipo e di contattare il laboratorio prescelto per ricevere assicurazioni sulle tempistiche del rilascio dei certificati. IMPORTANTE: il certificato di negatività al Covid-19 deve essere redatto integralmente in lingua INGLESE e deve contenere tutti gli elementi presenti nel Covering of Lab Report richiesto dalle compagnie aeree.
  • una dichiarazione consolare di laboratorio riconosciuto dalle autorità sanitarie nazionali. Per ottenerla, si raccomanda di inviare, con congruo anticipo rispetto alla partenza, una richiesta via email all’indirizzo consolare.hongkong@esteri.it
  • una conferma di prenotazione alberghiera per tutta la durata della quarantena prevista in base alla categoria di rischio del paese di provenienza. E’ possibile effettuare la quarantena alberghiera solo in uno degli alberghi designati dal governo elencati in questa lista.

2. Sottoporsi ad un ulteriore test all’arrivo in aeroporto a Hong Kong e attenderne gli esiti. È necessario tenere in considerazione diverse ore di attesa.

3. Se negativi al test Covid-19 effettuato in aeroporto, recarsi negli alberghi preposti alla quarantena utilizzando mezzi predisposti ad hoc dalle autorità locali. Qualora il test all’arrivo all’aeroporto internazionale di Hong Kong risulti positivo, le autorità locali organizzano il ricovero del passeggero presso le strutture ospedaliere adibite. I passeggeri che risultano negativi ma sono contatti stretti di passeggeri positivi vengono trasferiti invece presso i centri di quarantena governativi.

IMPORTANTE: IN ASSENZA DI VOLI DIRETTI TRA HONG KONG E L’ITALIA È NECESSARIO CHE IL PASSEGGERO ACCERTI EVENTUALI ULTERIORI CONDIZIONI PREVISTE DALLE AUTORITA’ DEI PAESI DI TRANSITO (TIPOLOGIA DEL TEST COVID, LINGUA RICHIESTA PER LA CERTIFICAZIONE, CONDIZIONI DI QUARANTENA/AUTOISOLAMENTO) RISPETTO A QUELLE RICHIESTE DALLE AUTORITA’ DI HONG KONG.

Ai fini dell’ingresso a Hong Kong, le autorità locali distinguono tre categorie di Paesi in base a un insieme di fattori di rischio.

Le categorie di rischio e i Paesi ivi inclusi possono essere visionati a questo link. L’Italia è inserita nella categoria dei Paesi a medio rischio (Gruppo B).

Disposizioni per passeggeri in arrivo da Paesi ad alto rischio (Gruppo A).

Sono autorizzati a prendere voli per Hong Kong:

  1. Residenti di Hong Kong che hanno completato il ciclo vaccinale, dietro presentazione di un valido certificato
  2. Minori sotto i 12 anni di età, anche non vaccinati, accompagnati da residenti di Hong Kong che hanno completato il ciclo vaccinale, dietro presentazione di un valido certificato

I passeggeri autorizzati ad imbarcarsi da Hong Kong dovranno:

  • Sottoporsi a quarantena alberghiera della durata di 21 giorni
  • Sottoporsi a 4 test durante la quarantena alberghiera
  • Sottoporsi a ulteriori 7 giorni di auto-monitoraggio dopo la quarantena alberghiera
  • Sottoporsi ad 2 ulteriori test Covid-19

Disposizioni per passeggeri in arrivo da Paesi a medio rischio (Gruppo B), ovverosia tutti i Paesi fuori dalla Cina non rientranti nella categoria A o C.

Coloro che sono stati solo in Paesi appartenenti al gruppo B nei 14 giorni precedenti l’imbarco

1) Se residenti in Hong Kong e non vaccinati dovranno:

  • sottoporsi a quarantena alberghiera della durata di 21 giorni
  • sottoporsi a 4 test durante la quarantena alberghiera
  • sottoporsi a ulteriori 7 giorni di auto-monitoraggio dopo la quarantena alberghiera
  • Sottoporsi a due ulteriori test covid-19

2) Se residenti o non residenti in Hong Kong vaccinati dovranno:

  • Sottoporsi a una quarantena alberghiera di 14 giorni
  • sottoporsi a 4 test durante la quarantena alberghiera
  • osservare 7 giorni di auto-monitoraggio dopo la quarantena alberghiera
  • sottoporsi a ulteriori test il sedicesimo e diciannovesimo giorno dall’arrivo a Hong Kong

ATTENZIONE: NON SONO AUTORIZZATI A PRENDERE VOLI PER HONG KONG I VIAGGIATORI NON RESIDENTI IN HONG KONG CHE NON SIANO PIENAMENTE VACCINATI. I VIAGGIATORI NON RESIDENTI IN HONG KONG PIENAMENTE VACCINATI in arrivo da Paesi del gruppo B e che non siano stati nei 21 giorni prima dell’imbarco in Paesi del gruppo A, saranno ammessi a Hong Kong alle stesse condizioni previste per i residenti. Le condizioni di imbarco, quarantena e test obbligatori saranno le stesse previste per i residenti pienamente vaccinati in arrivo dai Paesi del gruppo B.

Disposizioni per passeggeri in arrivo da Paesi a basso rischio (Gruppo C).

Coloro che sono stati solo in Paesi appartenenti al gruppo C nei 21 giorni precedenti l’imbarco

1) Se non vaccinati dovranno:

  • sottoporsi a quarantena alberghiera della durata di 14 giorni
  • sottoporsi a 3 test durante la quarantena alberghiera
  • osservare 7 giorni di auto-monitoraggio dopo la quarantena alberghiera
  • sottoporsi a ulteriori test il sedicesimo e diciannovesimo giorno dall’arrivo a Hong Kong

2) Se vaccinati dovranno presentare il certificato di vaccinazione all’imbarco e:

  • Sottoporsi a una quarantena alberghiera di 7 giorni
  • sottoporsi a 2 test durante la quarantena alberghiera
  • osservare 7 giorni di auto-monitoraggio dopo la quarantena alberghiera
  • sottoporsi a ulteriori 4 test Covid-19

 

**IMPORTANTE: MINORI NON VACCINATI SOTTO I 12 ANNI DI ETA’**

I minori sotto i 12 anni di età, in arrivo a Hong Kong dai Paesi dai gruppi B e C, accompagnati da adulti vaccinati, dopo aver effettuato la quarantena alberghiera prevista per l’accompagnatore vaccinato potranno auto-isolarsi a casa fino al ventunesimo giorno dall’arrivo a Hong Kong dai paesi del Gruppo B e fino al quattordicesimo giorno dall’arrivo a Hong Kong da paesi del Gruppo C a condizione che tutti coloro che vivono nella stessa abitazione siano vaccinati e che i minori non abbiano contatto con persone non pienamente vaccinate.

 

VACCINAZIONI EFFETTUATE FUORI HONG KONG

Con riferimento ai certificati relativi a vaccinazioni effettuate al di fuori di Hong Kong, per essere ammissibili, essi:

  • devono essere redatti integralmente in lingua inglese;
  • devono contenere il nome del passeggero così come presente nei documenti di viaggio;
  • devono essere rilasciati da istituzioni sanitarie riconosciute dalle autorità nazionali del paese in cui si è effettuata la vaccinazione e di cui si riporta la lista nel seguente link: https://www.coronavirus.gov.hk/pdf/places_of_issuance_recognised_vaccination_records.pdf;
  • devono indicare il nome del vaccino somministrato e che deve essere incluso nella lista dei vaccini riconosciuti a Hong Kong elencati nel seguente web link: https://www.coronavirus.gov.hk/pdf/list_of_recognised_covid19_vaccines.pdf, devono inoltre riportare il numero delle dosi ricevute e la data di somministrazione dell’ultima dose ricevuta e, per essere considerati validi, devono essere state somministrate il numero di dosi di vaccino indicate nella colonna di destra corrispondente al nome del vaccino.

Qualora il certificato non sia conforme a quanto sopra riportato, si potrà inviare una email a consolare.hongkong@esteri.it per una assistenza in merito.

 

PASSEGGERI IN ARRIVO DALLA CINA CONTINENTALE, MACAO E TAIWAN

A partire dal 4 agosto i visitatori vaccinati che nei 14 giorni precedenti l’arrivo a Hong Kong sono stati in Cina Continentale, al di fuori della Provincia del Guangdong e della Regione Amministrativa Speciale di Macao, dovranno sottoporsi alla quarantena domestica di 14 giorni e a test obbligatori il terzo, settimo e dodicesimo giorno dall’arrivo a Hong Kong.

I viaggiatori vaccinati che nei 14 giorni precedenti l’arrivo a Hong Kong sono stati in Cina Continentale e Macao dovranno sottoporsi a quarantena domestica della durata di 7 giorni e a successivi 7 giorni di auto-monitoraggio nonché a test obbligatori il terzo, quinto, nono dodicesimo, sedicesimo e diciannovesimo giorno dall’arrivo a Hong Kong.

Visitatori non vaccinati che siano stati a Taiwan dovranno presentare un test dell’acido nucleico (PCR) entro 72 ore dall’imbarco per Hong Kong, sottoporsi a quarantena alberghiera di 21 giorni e a quattro test obbligatori durante la quarantena.

Per i visitatori vaccinati che siano stati a Taiwan la quarantena alberghiera è di 14 giorni, seguiti da 7 giorni di auto-monitoraggio e a test obbligatori anche il sedicesimo e diciannovesimo giorno dall’arrivo a Hong Kong. In presenza di vaccinazione e test sierologico (anticorpi) positivo riconosciuto la quarantena alberghiera è ridotta a 7 giorni seguiti da 7 giorni di auto-monitoraggio e test obbligatori il nono, dodicesimo sedicesimo e diciannovesimo giorno dall’arrivo a Hong Kong.

SERVIZI DI TRANSITO AEROPORTUALE
A partire dal 1 giugno 2020 i servizi di transito aeroportuale presso l’aeroporto internazionale di Hong Kong sono ripresi in maniera limitata e graduale.
Fino ad ulteriori comunicazioni, sono consentiti solamente transiti di passeggeri che abbiano effettuato presso l’aeroporto di partenza il check-in anche per il volo in transito a Hong Kong e per la destinazione finale. Ai passeggeri in transito non è consentita l’uscita dalla “transit area” dell’aeroporto.
Il transito al momento non è consentito per voli diretti verso la Cina continentale. I transiti dei voli provenienti dalla Cina continentale sono invece consentiti dal 15 agosto 2020.
Prima di partire si consiglia di monitorare gli avvisi aeroportuali al seguente link: https://www.hongkongairport.com


776